In Tua Justitia Libera me Domine

Blog della Tradizione Cattolica Apostolica Romana

domenica 14 gennaio 2018

DOMENICA SECONDA DOPO L'EPIFANIA "Miracolo alle nozze di Cana".

Risultati immagini per le nozze di cana

Le nozze di Cana

1Tre giorni dopo, ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. 2Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 3Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno più vino». 4E Gesù rispose: «Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora». 5La madre dice ai servi: «Fate quello che vi dirà».

6Vi erano là sei giare di pietra per la purificazione dei Giudei, contenenti ciascuna due o tre barili. 7E Gesù disse loro: «Riempite d'acqua le giare»; e le riempirono fino all'orlo. 8Disse loro di nuovo: «Ora attingete e portatene al maestro di tavola». Ed essi gliene portarono. 9E come ebbe assaggiato l'acqua diventata vino, il maestro di tavola, che non sapeva di dove venisse (ma lo sapevano i servi che avevano attinto l'acqua), chiamò lo sposo 10e gli disse: «Tutti servono da principio il vino buono e, quando sono un pò brilli, quello meno buono; tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono».11Così Gesù diede inizio ai suoi miracoli in Cana di Galilea, manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.
12Dopo questo fatto, discese a Cafarnao insieme con sua madre, i fratelli e i suoi discepoli e si fermarono colà solo pochi giorni.


sabato 13 gennaio 2018

PLOUMEN, LEADER ABORTISTA OLANDESE, PREMIATA CON LA MEDAGLIA DI SAN GREGORIO MAGNO DALLA SANTA SEDE.



Dove sta andando la Chiesa cattolica?
di Marco Tosatti

Secondo notizie rimbalzate sui social media, e un video in cui la protagonista conferma il fatto, Lilianne Ploumen avrebbe ricevuto la medaglia di cavaliere dell’Ordine Pontificio di San Gregorio Magno.

La notizia è stata data ufficialmente prima da questo sito, il LepantoInstitute, e poi rilanciata su altre piattaforme. Lilianne Ploumen, già ministro olandese per il commercio e lo sviluppo alla cooperazione, è particolarmente attiva nella diffusione a livello mondiale dell’aborto, e dei diritti delle associazioni LGBT. Nel video afferma che la medaglia “è un’alta distinzione dal Vaticano, dal Papa”. Un anno fa, dopo che Donald Trump aveva deciso di sospendere i fondi destinati alle organizzazioni che promuovono l’aborto all’estero, Ploumen ha creato una nuova ONG, chiamata “She decides” (Lei decide) raccogliendo oltre 300 milioni di dollari. Nell’ottobre in un articolo sul Financial Times aveva scritto che “la politica regressiva dell’America sull’aborto è una calamità per i diritti delle donne e delle ragazze che il resto del mondo deve contrastare”.

Ploumen è stata direttrice dei programmi di Cordaid, un’agenzia di aiuti cattolica olandese dal 2004 al 2007, che fu accusata di fornire fondi a Planned Parenthood, la multinazionale americana degli aborti, e fornire contraccettivi.

Nel settembre 2017 Ploumen faceva parte del gruppo centrale LGBTI delle Nazioni Unite. Nel febbraio 2010 aveva incitato attivisti LGBT a intervenire e interreompere una messa nella cattedrale di San Giovanni Battista, recando triangoli rosa e cartelli con la scritta “Gesù non esclude nessuno”. Era contraria all’insegnamento morale della Chiesa sull’omosessualità.

L'ordine equestre di San Gregorio fu stabilito nel settembre 1831, e viene conferito a persone per il loro servizio personale alla Santa Sede e alla Chesa cattolica romana, tramite uno sforzo inusuale, il loro appoggio alla Santa Sede e i loro eccellenti esempi offerti nelle loro comunità e Paesi.
fonte 

STILUM CURIAE

13 Gennaio Battesimo di Nostro Signore Gesù Cristo


Battesimo di Gesù

VANGELO DI SAN GIOVANNI
29 Il giorno dopo, Giovanni vedendo Gesù venire verso di lui disse: «Ecco l'agnello di Dio, ecco colui che toglie il peccato del mondo!30 Ecco colui del quale io dissi: Dopo di me viene un uomo che mi è passato avanti, perché era prima di me. 31 Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare con acqua perché egli fosse fatto conoscere a Israele». 32 Giovanni rese testimonianza dicendo: «Ho visto lo Spirito scendere come una colomba dal cielo e posarsi su di lui. 33 Io non lo conoscevo, ma chi mi ha inviato a battezzare con acqua mi aveva detto: L'uomo sul quale vedrai scendere e rimanere lo Spirito è colui che battezza in Spirito Santo. 34 E io ho visto e ho reso testimonianza che questi è il Figlio di Dio».

venerdì 12 gennaio 2018

Aborto, eutanasia, nuovo vangelo progressista e tanto altro ancora.


“La cultura della morte”: un ritratto della nostra società

di Federico Catani 

È la passione per la vita che ha spinto il giovane giornalista Stelio Fergola a scrivere La cultura della morte. Aborto, eutanasia e nuovo vangelo progressista, da poco uscito per le edizioni La Vela. Lo confessa lo stesso autore nell’introduzione, notando con acume il tragico paradosso del tempo attuale: nella nostra società si assiste ad una smodata esaltazione della vitalità da parte degli stessi individui che quotidianamente lottano per ostacolare le nascite e porre fine in anticipo all’esistenza di chi è malato.

Sì, è proprio così. Siamo immersi in una vera e propria cultura della morte, nascosta anche e forse soprattutto in una distorta celebrazione della vita. Per il mondo di oggi vita è solo e soltanto godere appieno dei piaceri carnali e materiali; vita è avere, possedere, dominare, fare tutto ciò che si vuole. In pratica, a dominare sono l’individualismo sfrenato, l’utilitarismo più spinto, l’edonismo senza freni, tipici di una civiltà – se così si può ancora chiamare – che ha dimenticato le sue radici e i suoi valori fondanti. Non è un caso che di fronte al terrorismo islamico l’Occidente reagisca innalzando il vessillo di quelle “conquiste” progressiste che in realtà stanno contribuendo a distruggerlo. La cultura della morte, appunto.

giovedì 11 gennaio 2018

SEI MILIONI DI BIMBI ASSASSINATI DAL 1978- AL 2018 QUARANTA ANNI DI CRIMINI EFFERATI

Risultati immagini per aborto 1978 eutanasia 2017

Il 17 maggio 1978 si votò in Italia per l'interruzione volontaria della gravidanza» negli ultimi giorni della legislatura a guida del Presidente Gentiloni presunto cattolico passa la legge sull'Eutanasia. Aborto e Eutanasia, due protagonisti assoluti del nostro tempo presentati come panacea per prevenire i massacri dei feti o per “garantire” la libertà dalle sofferenze indicibili dei malati terminali.È tutto così lineare? Gli aborti illegali raggiungevano davvero i numeri spaventosi riportati dai cosiddetti progressisti? L’eutanasia è possibile soltanto nei casi più gravi? E in base a quali parametri questi ultimi vengono valutati? Chi stabilisce il limite della sofferenza umana, ammesso che sia possibile definirlo oggettivamente?

mercoledì 10 gennaio 2018

2018, un anno importante per la Fraternità Sacerdotale di San Pio X

news-header-immagine
La Fraternità Sacerdotale san Pio X fondata da Mons. Marcel Lefebvre,posta sotto il patrocinio di San Pio X, è una società di vita comune senza voti, riconosciuta dalla Chiesa. Il 1° novembre 1970 Monsignor Charrière firmava il decreto di fondazione della "Fraternità Sacerdotale Internazionale San Pio X", la erigeva nella diocesi di Friburgo e ne approvava gli statuti. A questo decreto faceva seguito, il 18 febbraio 1971, da Roma, una lettera di incoraggiamento del cardinale Wright, prefetto della Congregazione per il Clero.

Nella prefazione alla ristampa degli statuti della Fraternità, il 20 marzo del 1990, l'arcivescovo Mons. Lefebvre ha riconosciuto l'azione della Provvidenza ", nella sua infinita saggezza, ha dato luogo a un restauro del sacerdozio cattolico, per preservare i tesori Gesù Cristo che ha affidato alla sua Chiesa, fedele in tutta la sua integrità, grazia divina attraverso il suo sacrificio e i suoi sacramenti, e pastori la cui missione è di dispensare questi tesori della vita divina ".Attualmente, la Fraternità Sacerdotale di Pio X ha 637 sacerdoti, oltre a 123 fratelli professi e 79 suore oblate che lavorano instancabilmente al loro fianco. Nei suoi seminari e noviziati, situati in tutto il mondo, circa 250 giovani vengono formati nel servizio all'altare.

L'anno 2018 sarà segnato da un evento importante nella vita della fraternità sacerdotale.I membri del Consiglio Generale, i superiori dei seminari e distretti così come i membri più anziani sacerdoti si incontreranno per eleggere il nuovo superiore generale e i suoi assistenti  ed esaminare i vari aspetti della vita della Congregazione, vita comunitaria e liturgica, apostolato e amministrazione, la santificazione dei suoi membri e il combattimento della fede. Si svolgerà in Svizzera, presso il Seminario di San Pio X a Êcone. In questa occasione, il Superiore Generale, Mons. Bernard Fellay, ha prescritto le preghiere che verranno pregate quotidianamente in tutte le case della Fraternità di San Pio X dall'11 gennaio, cioè sei mesi prima dell'inizio del Capitolo. Il Veni Sancte Spiritus sarà pregato per implorare la luce dello Spirito Santo e invocare il Cuore Immacolato di Maria e San Pio X per ottenere la loro protezione e intercessione. Sia i fedeli che le anime di buona volontà sono cordialmente invitati a unirsi nella preghiera.
notizie-image-2

Vieni, Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli
e accendi in essi il fuoco del Tuo Amore.


V.Manda il Tuo Spirito

R.e rinnoverai la faccia della Terra.



Preghiamo: O Dio, che hai illuminato la mente dei tuoi fedeli con la grazia dello Spirito Santo, concedi a noi di godere sempre la luce della sua verità e di essere consolati dai frutti della sua gioiosa presenza. Per Cristo nostro Signore. R/. Amen. 


Cuore Immacolato di Maria, prega per noi che ci rivolgiamo a Te.

San Pio X , prega per noi.


VENI, Sancte Spiritus, reple tuorum corda fidelium, et tui amoris in eis ignem accende. V. Emitte Spiritum tuum et creabuntur; R. Et renovabis faciem terrae. 

Oremus: DEUS, qui corda fidelium Sancti Spiritus illustratione docuisti: da nobis in eodem Spiritu recta sapere, et de eius semper consolatione gaudere. Per Christum Dominum nostrum. Amen
Fonte: FSSPX 
I commenti contenenti linguaggio sgradito, insulti , con contenuti a sfondo razzista , sessista ed intolleranti saranno cestinati dall'amministratore del blog che si riserva il diritto di scegliere quali commenti possono essere pubblicati.

Questo sito internet è un blog personale e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001


Realizzazione siti web - www.webrex2000.com